Vuoi stare Meglio? Apri un Blog!

stare meglio

Con quello “Stare meglio” ti ho dato l’idea di un titolo virale, vero?

Ti assicuro che non è cosi: Aprire un blog aiuta realmente a stare meglio.
Mi ha ricordato, fin dal primo momento avvenuto anni ed anni fa su altre piattaforme gratuite, quel che era ai tempi di scuola la il diario dove tenere di tutto.
Immagini, pensieri, riflessioni. Ma anche piccoli momenti di intimità, dichiarazioni altrimenti taciute e momenti di completo, sanissimo, cazzeggio.

Aprire e gestire un Blog mi è sempre piaciuto.
Adoro scrivere – benché non sia assolutamente capace – e mi diverte scoprire di volta in volta come modificare cose affinché risultino di mio gusto.
Testare soluzioni, trovare plugin ed andarli a modificare perché siano perfetti per quel che mi occorre.

Certo: ogni tanto mi areno e sbrocco fortissimo perché qualcosa non va come dovrebbe – il 99% delle volte per colpa mia, va detto – però tirando due somme tornando indietro oggi non ci penserei su un secondo a rifarlo.

Un blog è uno strumento di comunicazione potentissimo. Ti mette potenzialmente in contatto con chiunque.
Certo: chiunque si sentirà in diritto di giudicare e criticare quel che fai, ma non è la stessa cosa quando racconti un aneddoto a cena? 

Alla fine devi imparare a fregartene se sei convinto di quel che stai facendo e fartene una risata sopra. Sempre stando bene attento a capire se la critica che ti arriva è fondata. Magari approfittandone per migliorare qualcosa, rendendo migliore il tuo hobby.

Tienilo sempre a mente, questo: E’ un Hobby

A meno che tu non sia una persona che con il web ci lavora, il tuo Blog è un hobby e come tale devi viverlo: con leggerezza.

Attenzione però: leggerezza non vuol dire superficialità.
Non vuol dire tirare le cose a casaccio ed aspettare funzionino da sole. Leggerezza vuol dire che fai quel che puoi, dai il fritto come si diceva una volta, però cerchi di non lasciare la tua vita dipenda da questo.
Te lo dico perché io in passato l’ho fatto e mi ha affossato tanto, in passato.

Io purtroppo sono fatto così: inizio una cosa, mi ci butto a capofitto e poi mi stanco. Lo faccio quasi con tutto.
Poi con il tempo e l’anzianità ho capito che quelle poche cose che mi sono vissuto con i giusti tempi, senza forzare la mano e lasciando che gli eventi seguissero il loro corso, sono state meravigliose.
Come tutto hanno avuto un inizio, uno svolgimento ed una fine. A prescindere però da quanto devastante sia stata quella fine, ne è valsa la pena in ogni istante.

Tutto e subito non è mai la risposta giusta. Lo dico più a me a te che questo, per ricordarmelo e rileggerlo ogni singola volta che andrò a verificare l’articolo non sia pieno di refusi e/o scemenze.

Sembra sia andato fuori tema, me ne rendo conto. Però credimi non è cosi:
Apriti un blog, inizia a capire come si fa per mettere online i tuoi pensieri e quel che ti piace. Inizia con una frase, un aneddoto e scarica il peso di quel che hai dentro un pizzico alla volta.
Scoprirai quasi da subito di stare meglio, di sentirti più leggero.

Magari è una cosa a cui avevi già pensato o leggendo ora ti sta venendo voglia, però non sai come muovere i primi pazzi. Forse può essere di aiuto leggere quel che scrissi in passato.

 

Così hanno votato fino ad ora:

Lascia un voto all'articolo. Mi aiuterai a migliorare ;)

  • Dai il tuo voto
User Rating: 2.5 ( 1 Votes )

Mi chiamo Simone. Scrivo male è allo stesso tempo il nome del sito ed una profonda verità. Potrei scrivere meglio? Certamente. Però sono fermamente convinto che - refusi a parte - lo scrivere di getto e senza pensarci troppo aiuti a far arrivare meglio il messaggio. Qualunque cosa questo voglia dire.