Usare o non usare Yoast SEO?

usare o non usare yoast seo

A lungo, da profano, ho cercato di trovare una risposta soddisfacente al quesito n°1 per chi apre un Blog: Usare o non usare Yoast Seo?

Se fino a poco tempo fa chiunque ti avrebbe detto che la risposta fosse quantomeno ovvia, ossia: “Si, Yoast SEO va usato”, ultimamente sembra si sia creata una nuova fazione di persone fermamente convinte che questo plugin non vada utilizzato e che, anzi, sarebbe deleterio per l’indicizzazione del tuo blog su Google.

La verità, come sempre, sta nel mezzo: Yoast SEO può essere utilizzato – ed è utile – MA non deve diventare lo scopo per il quale scrivi i tuoi articoli

Non si deve mai scrivere al solo fine di ottenere la tanta famigerata luce verde nel semaforo del plugin.
E’ controproducente e – mi sia concesso – è una cretinata.

Tutto è iniziato quando ho cominciato a pormi domande. Me ne faccio sempre perché, purtroppo o per fortuna, non sono capace di vedere solo qualcosa funzionare. Devo capire perché funziona, devo riuscire a capire quali meccanismi vengono messi in moto.

Ti starai chiedendo – e lo so perché me lo chiesi anche io, all’epoca – “se non devo tenere in considerazione il semaforo di Yoast SEO, allora cosa lo utilizzo a fare?

yoast seo si o no

Yoast SEO, Si o No?

 

Nel momento in cui scrivi Yoast SEO effettua una serie di controlli sul tuo articolo:

  • Verifica la lunghezza del testo;
  • Controlla la Keyword che hai scelto appaia nel titolo;
  • Verifica che la Keyword appaia nell’url della pagina;
  • …e quante volte viene inserita effettivamente all’interno del testo scritto.

Sono controlli utili, per carità:
Però se scrivi con la sola intenzione di soddisfare determinati parametri, il testo risulterà essere ripetitivo, meccanico e poco scorrevole.

Ecco lo scoop: Google se ne accorge.

Le cose sono cambiate negli anni. Gli algoritmi che Google utilizza per verificare se un testo è di qualità e se soddisferà i suoi utenti, sono sempre più avanzati. Per Google l’utente che arriva sul tuo sito attraverso di lui è prima di tutto un Suo Utente, solamente dopo è il tuo.
E’ quindi normale cerchi di tutelarlo da tutti i trucchetti che negli anni si sono usati per arrivare in prima pagina e accumulare visite.

Quando scrivi un articolo devi sicuramente stare attento a fare determinate cose per bene, assolutamente.
Ricorda però, soprattutto se sei proprietario di un blog ed il tuo interesse nell’essere indicizzato da Google è finalizzato al solo scopo di condividere più che puoi le tue cose:
Fare in modo che la pagina in cui appaia durante le ricerche è un aspetto secondario rispetto all’esperienza dei tuoi utenti.

Sembra fino ad ora ti abbia detto “Usa Yoast SEO, però non usarlo”, vero?

Ti dico come lo uso io, credo possa aiutarmi a spiegare meglio il mio pensiero:

Nel momento in cui ti sto scrivendo, in questo preciso istante, nessuna keyword è stata inserita in Yoast SEO. Mi distrarrebbe e sarebbe del tutto inutile vedere di continuo il colore del Semaforo variare da verde ad arancione.
Non è una cosa che mi interessa e non dovrebbe interessare neanche a te quando scrivi.

Mi aiuta però l’altra funzione di Yoast Seo: La leggibilità di un articolo.

leggiblità di yoast seo

Direttamente dall’articolo che sto scrivendo ORA. Tipo inception

 

Sono purtroppo propenso a scrivere periodi lunghi, nel tentativo di essere esaustivo e la funzione leggibilità di Yoast SEO ogni tanto mi tira le orecchie dicendo “Te stai a accollà”. Allora verifico dove mi sono dilungato, dove sono diventato pesante e raddrizzo la situazione.

Inoltre so già che alla pubblicazione del testo ci penserà Yoast SEO ad inviare la sitemap aggiornata ai motori di ricerca. Ci penserà lui a segnalare che qualcosa di nuovo è presente sul sito.

Lo ammetto: Utilizzo Yoast SEO come fosse una sorta di segretaria. Ho relegato uno dei plugin più diffusi ed amati in panorama WordPress a “Plugin per ricordarmi cose”.

yoast seo come segretaria

“Si? E’ il Sig. Google? Volevo avvisarla che abbiamo partorito cose nuove!”

 

Il punto non è quindi, per concludere, se usare o non usare Yoast SEO ma COME potresti iniziare a considerare di usarlo.
Alcune sue funzioni sono utili, davvero molto. Altre potrebbero risultare essere dannose, soprattutto per chi ha appena iniziato ad approcciarsi con la scrittura online.

Yoast SEO controlla il tuo testo ma se ad esempio la Parola Chiave che hai scelto è tra “virgolette” non verrà rilevata.

Il mio consiglio è verificare quali sono i parametri che utilizza per darti quel famigerato semaforo verde e controllarteli da solo. Sono pochi e non sono neanche difficili da verificare.
Al limite, se ti senti insicuro, una volta scritto tutto inserisci per prova la Keyword che hai deciso di utilizzare e vedi cosa ne pensa. Prendi però il risultato come semplice consiglio, non come fosse la Bibbia.

Così hanno votato fino ad ora:

Lascia il tuo voto. Aiutami a migliorare ;)

  • Dai il tuo voto
User Rating: 0 ( 0 Votes )

Mi chiamo Simone. Scrivo male è allo stesso tempo il nome del sito ed una profonda verità. Potrei scrivere meglio? Certamente. Però sono fermamente convinto che - refusi a parte - lo scrivere di getto e senza pensarci troppo aiuti a far arrivare meglio il messaggio. Qualunque cosa questo voglia dire.