Randy Pausch

Oggi ti parlo di Randy Pausch

Esatto: Randy Pausch.
Oggi ho deciso di portare avanti la più vecchia tradizione dei miei siti. Torno a parlare di uno dei miei idoli assoluti.
L’ho adorato scoprendolo, nel 2007. L’ho amato alla follia vedendolo parlare sul palco, nel suo “Last Lecture”.
Nel 2007 ero sano come un pesce. Guardavo questo tizio dal cognome strano. Pausch credo non saprei neanche pronunciarlo. Comunque guardavo Randy – cosi non ci sbagliarmo – e gli volevo bene. Sinceramente bene.

In un mondo dove la gente si piange addosso perchè non ha la giusta tonalità di smalto o perchè la macchina non fa BRUMM abbastanza forte Randy Pausch ha fatto la differenza.
Ha preso le cose, gli ha dato uno schiaffo cosi forte-fortissimo che ancora pascolano smarrite e ha dettato legge.  Ha prima messo in chiaro che “non è giusto” è una scusa e poi ha fatto in modo di giocare il tempo concesso a modo suo.
Come l’ha fatto? Randy Pausch l’ha fatto bene. Tanto bene.

Qui sotto c’è il video. Last Lecture, l’ultima lezione di Randy Pausch.

Consiglio serio: Vai al pc, siediti comodo e cerca di vederlo da solo.
Ascolta, cerca di capire quel che il buon Randy ti spiega. Se hai modo fallo da solo o quantomeno non davanti a una folla perchè una lacrima potrebbe scendere. Io ho il cuore che funziona a carbonella da brave e mi scese.
Come è giusto che sia.

 

Viene spesso dato come sottotitolo a questo Last Lecture “La vita spiegata da un uomo che muore”.
Col cazzo. Scusami ma ci vuole.
La vita spiegata da qualcuno che l’ha vissuta. L’ha fatto forse non sempre bene ma l’ha fatto.
Palle in mano, pugni saldi e ci ha provato.

Randy Pausch non è un eroe perchè da malato è salito su un palco.

C’è gente che da malata va a farsi la fila da equitalia mentre i cassieri gli ridono in faccia.
Randy Pausch è un eroe perchè su quel palco ci ha portato la sincerità di chi è all’ultimo viaggio. E’ un eroe perchè quell’ultimo viaggio l’ha usato per fare qualcosa di gentile.

Qualcosa di utile per chi restava.

 

Share

Vedo tante cose, ne leggo diverse altre. Alcune volte ne parlo qui divertendomi mentre lo faccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *