Forse è il caso di comprare una tv

comprare una tv

Comprare una tv potrebbe essere una necesstà.

Ci penso da un po’. Nell’ultimo mese sono stato senza e non nego che casa è stata particolare.
Silenzio completo, sempre. Quasi ovattato.
Una sorta di tempo fuori dal tempo nel quale ho avuto modo di ascoltare i miei pensieri.

Sigla!

 

Il portatile ha aiutato. Il portatile aiuta sempre.
Radio in sottofondo e possibilità di leggere cose in giro. Ho avuto modo anche di rispolverare qualche libro vecchio che non leggevo da un po’ e non è detto che a breve non inizi a snellire la pila infinita degli arretrati che ho “sul comodino”. Virgolettato perché in realtà sono in soffitta.

Da buon anziano dentro che però è profondamente bimbominkia mi scoccia vedere la Ps4 messa li, spenta e non utilizzabile.
E’ una cosa scema. Lo è anche perché quel accrocco è rimasto spento negli ultimi mesi e non cambia nulla se ci sia qualcosa cui attaccarla o meno.

“…E poi c’attacco a piessequattro e ce gioco a dèstini. Forse”

E cosi sto passando tempo sui vari siti di elettronica, sfoglio volantini – ho scoperto essere una droga, mi piace tantissimo – in cerca di offerte e cerco di capire cosa realmente mi occorra.

Sfogliare volantini è stupendo.

mi ricorda tantissimo quando da bambino a natale usciva il catalogo della Gig-Nikko e passavo intere settimane a vedere i giocattoli scegliendo cosa Babbo Natale avrebbe potuto portarmi.

Ho cassato a prescindere l’idea di riprendere il televisore-grosso-per-una-serie-tv-grossa che alla fine non ci farei niente. Sicuramente comprerò una smart tv perché comunque Netflix rimane la prova che Dio esiste e non ci odia poi cosi tanto.
Diciamo che dal 55 pollici che era qui un tempo sto valutando di scendere su una misura di 43 pollici.

Per una casa alla fine della fiera il 43 pollici va più che bene. Magari col tempo ci assocerò un bel sistema audio per vedere i film con l’audio che spettina forte.

“S-M-O-R-Z-A E-R- V-O-L-U-M-E!!!1”

Forse la prenderò. Penso di si onestamente.
Al momento la cosa divertente è cercare cose in giro, vedere prezzi e fare conti su conti. Non ho intenzione di andare oltre le 500 euro.
Fortunatamente i prezzi sono scesi tanto. Ma TANTO e con quella cifra ci si possono prendere cose di tutto rispetto.

Vedremo, tanto lo sai che ti terrò aggiornato su sviluppi vari.

Mi chiamo Simone. Scrivo male è allo stesso tempo il nome del sito ed una profonda verità. Potrei scrivere meglio? Certamente. Però sono fermamente convinto che - refusi a parte - lo scrivere di getto e senza pensarci troppo aiuti a far arrivare meglio il messaggio. Qualunque cosa questo voglia dire.