Nuovo Look, Nuove cose ma soprattutto Nuovo Barbecue!

Capita che non ci si senta felici e si senta il bisogno di cambiare cose. Anche senza un ordine preciso: Che si decida di prendere quello che c’è, modificarlo e in alcuni casi stravolgerlo. Magari andandogli a dare un nuovo look.

Scrivomale è partito con il piede giusto ma qualcosa non andava.

Per lunghi giorni mi sono chiesto cosa e perchè sentissi non del tutto mio questo posto. Poi ho capito che come al solito avevo messo troppa serietà in un qualcosa che può e deve nascere cazzeggione.
Si sorrideva, ti scrivevo le cose sceme che potevano far sorridere ma aperta la pagina di Scrivomale sembrava un cazzo di sito aziendale con il mio faccione li, in bella vista a fare da stendardo.

nuovo look

“Corti ai lati un po’ più sbarazzini sopra”

Così, ripartendo da quanto già fatto ho iniziato a modificare cose. Rendere tutto più leggero, più divertente.
Ho tolto il tema professionale e serioso cercando di rendere questo nuovo aspetto più consono ai miei standard. Sono qui perchè mi va di scherzare, di ridere, di cazzeggiare e mettere nero su bianco le idiozie che passano per il mio teschio.

Magari creare appunto un nuovo look che rispecchiasse tutto questo.

Ho scelto di usare Hueman, tema per WordPress gratuito e che consente abbastanza personalizzazioni da accontentare me: l’incontentabile.

Ti starai quindi chiedendo che cacchio c’entra il nuovo Barbecue di cui parlo nel titolo. Giusto?
Orbene: Nuovo regalo e nuova messa in opera. Nuovo gusto e nuove soddisfazioni. Avrai visto sicuramente lo spilungono nell’immagine di anteprima per questo articolo:
Sono io con il mio Barbecue nuovo, felice come un ragazzino che mi appresto ad accendere fuochi di una certa importanza. Pronto per estinguere poi specie animali a nastro!

 

By | 2017-08-30T15:27:11+00:00 giugno 20th, 2017|Categories: Miscellanea|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Mi chiamo Simone. Scrivo male è allo stesso tempo il nome del sito ed una profonda verità. Potrei scrivere meglio? Certamente. Però sono fermamente convinto che – refusi a parte – lo scrivere di getto e senza pensarci troppo aiuti a far arrivare meglio il messaggio. Qualunque cosa questo voglia dire.