Di soddisfazione, di tempo speso bene e di Te

Ho iniziato Scrivomale con una certa paura.
Venivo da un’altra esperienza che mi ha regalato enormi soddisfazioni ma che era diventata un lavoro. Interviste, attualità, recensioni e mille altre cose che avevano distolto la mia attenzione dalla cosa che amo di più in assoluto:
Ridere e far ridere.

Mi è pianto il cuore quando chiusi l’altro progetto. Pianse il mio e “spezzai” quello dell’amico che lo gestiva con me.
Però non ce la facevo più. Davvero.
Lo dico oggi a te, non credo di averlo mai detto cosi apertamente a qualcuno.

confessione

E che c’avrai mai.. 37.5 massimo. C’hai l’alterazione!

Confessioni di un certo peso, dunque.  Non è questo però il punto.

Il punto è che nonostante la mia paura, nonostante le remore e nonostante il surriscaldamento globale la cosa sta prendendo una forma.
Inizia a piacermi. Inizia ad essere come “io vorrei fosse un sito che visito”.
Ovvio, c’ho da combattere e cambiare mille e mille cose ancora perché non sono mai soddisfatto. Però la cosa va avanti, con i suoi tempi, con la sua serenità ed inizio a vedere gente che legge, addirittura qualcuno ha commentato.

Scusa se m’accollo ma la cosa del commento ci tengo: il precedente sito faceva TANTE visite al giorno – e aiutame a dire TANTE – ma commenti mai. I commenti no.

Manco puzzassero forte.

Scrivomale è il mio giocattolo e lo uso come tale.
Se mi va scrivo, se non mi va ma ho voglia di migliorarlo infilo il naso nel codice – senza capirci niente – e cerco di fare cose.

“Fare le cose” mi piace. Sia come descrizione che come suona.
Niente di preciso, niente di stabilito: Fare.

Tipo Dogma.

Che poi, a dirtela tutta che tanto io e te Sempre Sinceri, oggi non avevo neanche in programma di scrivere.
Oggi volevo dormire, poi come sempre ore 05:00 occhi aperti tipo gufo.

Ci sta, dopo un mese di notti non potevo pretendere la fare REM fatta a mestiere, però concedimelo: eccheccazzo.

Sigla! (ormai quasi di chiusura)

 

Mi trovo bene con le cose più corte, niente articoli da pagine e pagine come facevo prima. Mi piace creare le foto sceme e Gesù aiutami quanto adoro scegliere i video da ficcarci dentro come sigla.
Magari però si può fare di meglio, no?

Ad esempio sono stato etichettato – da gente masochista, secondo me – di arrivare troppo presto alla chiusura, di lasciare con un misto di voglia di leggere ancora ed insoddisfazione.
Se leggere ancora è buono perché magari uno si va a leggere altre cose, l’insoddisfazione non mi piace.
Come posso migliorare? Magari tu che sei il mio lettore preferito c’hai l’idea gajarda.
Dimmi un po’.

 

By | 2017-09-23T15:05:52+00:00 agosto 26th, 2017|Categories: Miscellanea|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Mi chiamo Simone. Scrivo male è allo stesso tempo il nome del sito ed una profonda verità. Potrei scrivere meglio? Certamente. Però sono fermamente convinto che – refusi a parte – lo scrivere di getto e senza pensarci troppo aiuti a far arrivare meglio il messaggio. Qualunque cosa questo voglia dire.